Istanbul, un ponte fra i mondi

Abbiamo visitato Istanbul con Mauro quando ancora non vi erano stati attentati, bombe e insomma tutto quello che purtroppo da alcuni anni stiamo vivendo.

Quindi il mio racconto sembra quello di un’era fa… ma il mio ricordo è di una capitale viva e magica da Mille e una notte. Qui ho potuto vederee chiese bizantine e moschee ottomane, fare acquisti in eleganti boutique nella zona nuova e divertirmi in raffinati locali notturni la sera. Nel giro di pochi minuti si sentono i muezzin chiamare i fedeli alla preghiera dall’alto dei minareti della Città Vecchia, la sirena del traghetto pieno di pendolari che fa da ponte tra Europa e Asia e allo stesso tempo le grida dei venditori ambulanti che offrono ai passanti frutta e verdura fresche di stagione, saponi naturali e creme all’olio di oliva. La verità è che Istanbul rapisce tutti i sensi all’unisono, vi stordisce per un attimo e poi vi seduce per sempre.

Ho chiesto al proprietario della pasticceria sotto il nostro albergo cosa c’è di bello a Istanbul.  Lui, scrollando le spalle mi ha sorriso e mi ha detto : “semplicemente che non esiste un altro posto simile al mondo”.

p.s. rapiti dai mille prodotti del mercato centrale, dagli odori delle spezie e tutto il resto… è finita che abbiamo perso l’aereo. Cose che capitano in viaggio con Mauro!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...