Di Avola, Marzamemi, Porto Palo e tutte quelle spiagge che solo in Sicilia si possono trovare

Se le città della costa orientale della Sicilia sono stupende, le spiagge non sono di certo da meno. Da mamma ve le consiglio vivamente perche da Ortigia a scendere fino a Porto Palo sono una più bella dell’altra ma soprattutto l’acqua è bassa e cristallina, la sabbia dorata e le giornate passano divertenti. Le aree attrezzate si alternane a quelle libere in egual misura e di certo troverate quello che fa al caso vostro. Le prime spiagge che si incontrano dopo Ortigia sono Arenella e Fontane Bianche, carine ma niente di speciale. Mentre, a mio avviso, basta arrivare a Marina di Avola per trovarsi in paradiso. Io vi consiglio di visitare anche il paesino, che è molto grazioso e con una piazza centrale grandissima dove la sera si ritrovano gli anziani a far due chiacchiere, i giovani a bere qualcosa, i bambini a correre e a giocare a campana.

Scendi scendi eccoci presto nella riserva naturale di Vendicari, famosa per il suo tratto incontaminato e selvaggio, dove è facile avvistare varie specie di uccelli. Poco fuori dalla riserva, dove va lasciata l’auto per poi percorrere un tratto a piedi, vi sono alcuni agriturismi o piccoli locali per mangiare o bere qualcosa. Siamo a due passi da Marzamemi che merita assolutamente una visita: è un piccolo borgo di pescatori oggi pieno di localini e una bellisisma passeggiata lungo mare. Immancabile la vecchia tonnara abbandonata (ve ne è praticamente una in ogni cittadina) oggi recuperata come spazio per la vendita di prodotti locali e degustazioni.

A pochi kilometri da Marzamemi, scendendo verso Porto Palo c’è una baia dove noi abbiamo lasciato il cuore: anche qui vi è attrezzatura per chi la preferisce ma anche zone libere, l’acqua sembra caraibica e Niccolò si è divertito così tanto che siamo rimasti praticamente fino al tramonto.

Selvaggia e unica al mondo è anche l’Isola delle Correnti, la punta più a sud, a Porto Palo ma sinceramente è davvero dura trascorrerci del tempo, tanto più con un bambino, perchè vi sono continue raffiche di vento… non a caso si chiama “delle Correnti”. Su Porto Palo però voglio darvi un consiglio culinario: arrivate al porto e lì vicino cercate il ristorante U Piscatori… Non fatevi fregare dall’aspetto trasandato e poco ospitale, in realtà è noto in zona e si mangia davvero benissimo. Il pesce è quello dei pescherecci che ogni giorno attraccano lì vicino ed è una certezza. Un unico accorgimento: le porzioni sono esagerate, prendete un primo da dividere in due o tre almeno, stessa cosa per i secondi. E’ usanza delle casa infatti quella di fare il pacchetto a ritirare con tutto quello che avanza della cena! Infine l’unico consiglio vero che mi sento di dare nel visitare la Sicilia è di abbandonare gli orologi, restare al mare fino all’ultimo minuto, assaporare bene e rilassarsi a lungo. Perchè è il solo modo per godere di questa regione così bella.

img_2754.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...